Vai all'inizio
Vai ai contenuti di sinistra
Vai ai contenuti del centro
Vai ai contenuti di destra
Vai al piè di pagina
Stemma Comune di Bagno di Romagna
Comune di Bagno di Romagna

Ricerca nel sito

Accessibilità

ASSEGNO DI MATERNITA’ (ART. 66 LEGGE 23/12/1998 N. 448).


SCOPO DELL’INTERVENTO: Sostegno economico alle madri che non hanno altra copertura previdenziale (quindi casalinghe o disoccupate) o alle madri che hanno copertura previdenziale inferiore all’importo dell’assegno stesso e che non beneficiano dell’assegno di maternità di competenza dell’INPS.

IMPORTO DELL’ASSEGNO: L’importo dell’assegno è di € 1.672,65 (€ 334,53 per 5 mensilità).
Se la richiedente ha una copertura previdenziale inferiore a € 334,53 mensili l’importo dell’assegno ammonta alla differenza tra € 334,53 e l’importo percepito.

DESTINATARI: Le madri in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana o cittadinanza comunitaria oppure extra-comunitaria se provviste di carta di soggiorno;
- residenza nel Comune di Bagno di Romagna;
- aver partorito o aver adottato un figlio nei sei mesi precedenti la data della domanda;
- non avere copertura previdenziale (quindi essere casalinghe o disoccupate), oppure avere una copertura previdenziale inferiore a € 334,53 mensili;
- non beneficiare dell’assegno di maternità dell’INPS;
- avere un ISE che non superi
€ 30.339,72 per un nucleo di due persone
€ 34.873,24 per un nucleo di tre persone;
€ 42.196,62 per un nucleo di quattro persone;
€ 48.822,54 per un nucleo di cinque persone;
€ 54.751,00 per un nucleo di sei persone;
€ 60.679,42 per un nucleo di sette persone;
€ 66.607,89 per un nucleo di otto persone.
Se il nucleo ha più componenti la soglia relativa alla situazione economica viene ridefinita in relazione al numero dei componenti;

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: La domanda va presentata al Comune di Residenza su apposito modello disponibile su questo sito entro e non oltre i primi sei mesi dal parto o entro i primi sei mesi dall’adozione.
La data di presentazione della domanda non incide sull’importo del contributo che viene comunque conteggiato a partire dalla data di nascita del bambino.
Alla domanda deve essere allegato l’ISE del nucleo familiare della richiedente.
Nella domanda occorre specificare l’eventuale importo (inferiore a € 334,53) dell’assegno mensile percepito.

COME PROCURARSI L’ISE: L’ISE va richiesto ai CAAF, ai Sindacati o dalle Associazioni di Categoria.
Per richiederlo è necessario compilare la dichiarazione sostitutiva della situazione economica. Si suggerisce pertanto di presentarsi ai CAAF, ai Sindacati, alle Associazioni di Categoria con i seguenti documenti:
- stato di famiglia;
- codice fiscale dei componenti il nucleo familiare anagrafico;
- ammontare dei redditi da lavoro dipendente o autonomo;
- valore di tutte le componenti del patrimonio mobiliare (depositi, titoli, azioni ecc.) e dati dell’intermediario che le gestisce (nome e codice del gestore o intermediario – banca, posta ecc.). Il patrimonio mobiliare da considerare è quello posseduto alla data del 31/12 dell’anno precedente alla presentazione della dichiarazione sostitutiva;
- contratto d’affitto registrato presso l’Ufficio del Registro se il nucleo è in affitto;
- valore ICI dei beni immobiliari al 31/12 dell’anno precedente, ricavabile dall’ultima dichiarazione ICI;
- valore del capitale residuo al 31/12 dell’anno precedente del mutuo contratto per l’acquisto di terreni e o fabbricati.

COME SI OTTIENE IL PAGAMENTO DELL’ASSEGNO DI MATERNITA’: L’assegno è corrisposto dall’INPS in un’unica soluzione.
Il contributo sarà accreditato sul conto corrente. Pertanto, nella domanda dovranno essere indicate le coordinate bancarie (codice IBAN).
L’Assegno di Maternità non costituisce un reddito ai fini fiscali e previdenziali e può essere cumulato con analoghe provvidenze (nei limiti sopra detti), ad eccezione dell’assegno di maternità di competenza dell’INPS.

UFFICIO COMUNALE DI RIFERIMENTO: Ufficio Servizi Scolastici Sport e Servizi Sociali. P. zza Martiri della Libertà 25 Luglio 1944, n. 1 - Piano terra.
Tel. 0543/900430 – fax 0543/903032 - e. mail l.cangini@comune.bagnodiromagna.fc.it .
ORARI: Dal lunedì al venerdì dalle 11,00 alle 13,00; il giovedì anche il pomeriggio dalle 15,00 alle 17,00.
Avviso per l'anno 2013




Data ultima modifica: 25/10/2016

Richiesta InfoLogo raffigurante la 'i' di Richiesta Informazioni

EasyPortal 7.0 2005 Provincia di Forlì-Cesena - Servizio Sistema Informativo - Informativa Privacy